San Vito dei Normanni: Intitolazione dell’aula consiliare all’ex sindaco Lorenzo Caiolo

Venerdì alle 15,15 sarà scoperta una targa di bronzo all’ingresso della sala, su decisione del consiglio comunale

L’aula consiliare del municipio di San Vito dei Normanni sarà dedicata alla memoria di Lorenzo Caiolo, come deciso con delibera del 5 luglio scorso, all’unanimità, dal consiglio comunale. Una targa in ottone, posta all’ingresso della sala, sarà scoperta ufficialmente domani, venerdì 28 settembre, alle ore 15,15 in apertura della seduta dell’assise cittadina. Lo fa sapere il sindaco, Domenico Conte.

Il professore Lorenzo Caiolo, docente e già vicepreside dell’Istituto professionale per i servizi sociali “Morvillo Falcone” di Brindisi, fu assessore ai Servizi sociali del Comune di San Vito dei Normanni a partire dal 1975, poi sindaco della città. Ha perso la vita in un tragico incidente stradale sulla statale 7 la sera del 18 aprile scorso, mentre tornava a casa assieme al figlio, che fortunatamente riuscì a salvarsi. L’auto di Lorenzo Caiolo fu tamponata da una Bmw condotta da una persona risultata poi positiva all’alcol test e ai cannabinoidi, e pertanto arrestata su ordine del pm di turno dalla Polstrada di Brindisi.

Caiolo è stato l’interprete più convinto ed impegnato del volontariato sociale in provincia di Brindisi. Un precursore. Aveva cominciato con un doposcuola popolare nella periferia degradata in cui era nato e viveva, per giungere poi alle innovazioni introdotte quando divenne assessore, alla fondazione della Fratellanza Popolare a San Vito, la prima associazione di volontari a dotarsi di ambulanze molti anni prima dell’introduzione del servizio 118, sul modello delle Misericordie toscane, all’ideazione ed avvio della manifestazione annuale internazionale, che si svolge a Ostuni, “Bambini del Mediterraneo”, all’insegna della pace e dell’intercultura senza barriere, e dell’insegnamento di Gianni Rodari.

Guarda Anche
Scelti Per Te