All’amministrazione comunale di San Vito dei Normanni 694mila euro dalla Regione Puglia

È stato ammesso a finanziamento, con deliberazione di giunta regionale 1081 del 18 giugno 2019, il progetto di adeguamento impiantistico e messa in sicurezza ai fini dell’agibilità dell’edificio scolastico sede della scuola media “Buonsanto” per un importo di 694.000 euro.

Soddisfazione per l’assessore all’Urbanistica e Lavori pubblici, Vincenzo Sardelli, e per l’amministrazione comunale del sindaco Domenico Conte. Il progetto, commissionato il 13 dicembre 2017, è stato redatto ed approvato in tempo utile per poterlo candidare a finanziamento attraverso il Piano triennale regionale di edilizia scolastica 2018/2020 che ha portato oggi al risultato desiderato.

“Questo risultato, insieme a tutti gli altri che si vanno progressivamente concretizzando, premia la strategia che, fin dall’inizio del nostro insediamento, di concerto con l’Ufficio tecnico, abbiamo utilizzato producendo ogni sforzo possibile per cercare di sopperire alla mancanza di risorse economiche proprie del Comune, dovuta alle difficoltà del bilancio, con un lavoro di monitoraggio e partecipazione tempestiva a tutti gli avvisi pubblici che potessero consentire il reperimento di risorse economiche”, dice Sardelli, con priorità agli interventi di messa in sicurezza, sia dal punto di vista impiantistico sia da quello strutturale, di tutti gli istituti scolastici.

Senza per questo, però, escludere tutte le altre opportunità che si sono presentate, come il progetto di rigenerazione urbana per il quale è in atto il processo di partecipazione attiva della cittadinanza attraverso le iniziative di “Santuvitu Mia”, come quello di mobilità sostenibile (Pums) attraverso il quale si vuole ridisegnare la mobilità all’interno del centro urbano rivolgendo particolare attenzione alla mobilità sostenibile e alla necessità di decongestionare il traffico cittadino dal traffico pesante che gli stralci di circumvallazione realizzati non hanno saputo risolvere e che l’attuale amministrazione vuole risolvere attraverso una revisione dei vecchi tracciati.

L’elenco prosegue con il piano generale di mitigazione del rischio idrogeologico che affronta e risolve in modo integrato tutte le problematiche dello smaltimento delle acque meteoriche, col recupero ed alla valorizzazione dei beni culturali ed archeologici della comunità (Castello D’Alceste e Grotte di San Biagio), col piano di razionalizzazione degli immobili comunali che si pone l’obiettivo di ridurre drasticamente i costi di gestione delle strutture oggi utilizzate come uffici e di rendere più efficiente la macchina amministrativa e agevole la fruizione degli uffici da parte dei cittadini liberando risorse economiche che potranno essere utilizzate per migliorare i servizi esistenti o di implementarne di nuovi.

Tornando alla messa in sicurezza di una delle due scuole medie della cittadina, l’assessore Vincenzo Sardelli spiega che i lavori previsti consistono sostanzialmente nel rifacimento dell’impianto elettrico richiesto dal suo avanzato stato di degrado, l’adeguamento alle norme di prevenzione incendi; l’abbattimento delle barriere architettoniche, il rifacimento di tutti i servizi igienici esistenti per adeguarli alla normativa vigente; la sistemazione delle aree esterne. “Quando i lavori finanziati saranno eseguiti, l’edificio scolastico potrà disporre della piena funzionalità di impianti ed ambienti per la piena fruizione di operatori scolastici, studenti e famiglie”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: