Aveva manomesso e danneggiato il cavo di alimentazione dell’Enel per mezzo di un by-pass, per sottrarre energia elettrica per un importo stimato in 14.000€, arrestato.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di San Vito dei Normanni, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto, per furto di energia elettrica, un 45enne del luogo.

Nel corso di una verifica effettuata unitamente a personale ispettivo della Società Enel, si è accertato che il predetto aveva creato un by-pass che ha permesso il prelievo di energia senza essere misurata dal contatore elettronico. I tecnici, dopo aver messo in sicurezza l’impianto, hanno accertato il danno economico che è stato stimato complessivamente in 60.000 kw/h pari ad un controvalore economico di 14.000€.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato rimesso in libertà ai sensi dell’art. 121 delle norme di attuazione del codice di procedura penale su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

POTRESTI ESSERTI PERSO: