Pubblicità

DIVIETO DI SOMMINISTRAZIONE E VENDITA DI BEVANDE IN BOTTIGLIE E BICCHIERI DI VETRO E LATTINE IN CONCOMITANZA CON GLI ORARI DI SVOLGIMENTO DEGLI EVENTI E
MANIFESTAZIONI PREVISTI PER I GIORNI 5-12-13-14-15-18-19 AGOSTO 2017 E 1-2-3 SETTEMBRE 2017.

PREMESSO che il Ministero dell’Interno, con circolare n. 555/OP/0001991/2017/1 a firma del
Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, ha emanato direttive al fine di
individuare le più opportune strategie operative per consentire lo svolgimento delle pubbliche
manifestazioni in condizioni di sicurezza, sotto il profilo di safety e di security a salvaguardia della
pubblica incolumità;
VISTE le circolari della Prefettura di Brindisi n. 22885 del 06.06.2017, n. 24451 del 16.06.2017 e
n. 26069 del 28.06.2017 nelle quali, tra le misure attinenti alla safety proprie della organizzazione
delle manifestazione pubbliche, viene indicata “ la valutazione di provvedimenti finalizzati al
divieto di somministrazione e vendita di alcolici e altre bevande in bottiglie e bicchieri di vetro e
lattine, che possono costituire un pericolo per la pubblica incolumità “;
CONSIDERATO che nel calendario dell’”Estate carovignese 2017” sono inserite manifestazioni
per le quali è prevista un’affluenza considerevole di pubblico oltre ai turisti presenti nel territorio
comunale, con il correlato aumento delle possibilità di rischio per la compromissione della
sicurezza urbana e della pubblica incolumità;
VISTO l’art. 50 ed in particolare i commi 5 e 7 del D. Lgs n. 267/2000, cosi come modificati
dall’art. 8, comma 1 lett.a) del D.L n. 14 del 20 Febbraio 2017, convertito con la L. n. 48 del 18
Aprile 2017 recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città“ con cui vengono
introdotte ulteriori misure di prevenzione in ordine alla tutela della incolumità delle persone e della
sicurezza urbana;
RITENUTO necessario adottare ogni misura possibile a tutela della pubblica e privata incolumità
anche attraverso la previsione del divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande in
contenitori di vetro e lattine al fine di prevenire episodi ed atti vandalici che potrebbero sorgere a
causa dell’uso o dell’abbandono dei contenitori di vetro e lattine che potrebbero essere utilizzati
come oggetti contundenti;
VISTO l’art. 7 Bis del D.lgs n. 267/2000 che stabilisce le sanzioni per le violazioni delle
disposizioni dei regolamenti e delle ordinanze;
VISTO il Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza, approvato con R.D. n. 773/1931; VISTO il
Testo Unico leggi sanitarie;
VISTO il regolamento Comunale di Igiene e Sanità;
VISTO il decreto legislativo n. 267/2000 Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali
ORDINA
Per le motivazioni in premessa esposte e qui richiamate, in concomitanza con lo svolgimento degli
eventi inseriti nel calendario “Estate carovignese 2017” previsti per i giorni 5-12-13-14-15-18-19
agosto 2017 e 1-2-3 settembre 2017:
1) Ai titolari di esercizi pubblici, commerciali, alimentari di vendita a dettaglio, ai laboratori
artigianali alimentari, ai titolari di distributori automatici di bevande è fatto divieto di somministrare
e vendere bevande in bottiglie e bicchieri di vetro, nonché in lattine, su tutto il territorio comunale;
2) E’ fatto, altresi’, divieto a chiunque di procedere al consumo di bevande in bottiglia e bicchieri
di vetro nonché in lattine in concomitanza con lo svolgimento de suddetti eventi e manifestazioni;
3) Le violazioni della presente ordinanza fatte salve le sanzioni penali, saranno punite con una
sanzione amministrativa da Euro 25,00 a Euro 500,00 ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs. n. 267/2000.
Se la violazione degli obblighi e divieti previsti dalla presente ordinanza è reiterata sarà disposta la
sospensione dell’attività per un periodo non inferiore a tre giorni nel rispetto della vigente
normativa di settore.
4) All’atto della contestazione, i trasgressori sono tenuti a cessare il comportamento vietato.
L’inosservanza dell’ordine sarà perseguita a norma dell’art. 650 c.p.
DISPONE
Che il presente provvedimento venga reso noto a tutta la cittadinanza tramite pubblicazione sul sito
istituzionale del Comune.
TRASMETTE
La presente ordinanza al Sig. Prefetto e al Sig. Questore di Brindisi, nonché a tutte le forze di
Polizia presenti sul territorio per quanto di specifica competenza.
Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso entro 60 giorni dalla pubblicazione, al Tribunale
Amministrativo Regionale competente oppure, in via alternativa nel termine di 120 giorni dalla
pubblicazione, ricorso straordinario al Capo dello Stato.
E’ fatto obbligo a chi aspetti di osservare e far osservare la presente Ordinanza.
Il Sindaco
Brandi Carmine Pasquale