Emergenza Sangue: i volontari di Croce Rossa rispondono presente!

croce rossa

Nella giornata di ieri, i Volontari del Comitato di Croce Rossa di Carovigno hanno donato sangue nell’autoemoteca ASL a Cisternino

Alla chiamata dell’Asl Brindisi hanno risposto presente i Volontari di Croce Rossa Italiana del Comitato di Carovigno ( che comprende anche i comuni di Ceglie Messapica e San Michele Salentino) e del Comitato di Croce Rossa di Cisternino, nonchè numerosi cittadini, che si sono recati in Via Roma (Cisternino) dove ad attenderli c’era un’autoemoteca dell’ASL.

Le trasfusioni di sangue rappresentano una terapia salvavita in numerose evenienze; il sangue raccolto è indispensabile nelle strutture ospedaliere ed extra ospedaliere, in molti interventi chirurgici, incidenti e trapianti d’organo e nella cura delle malattie croniche oncologiche ed ematologiche mentre il plasma serve a produrre medicinali salvavita, i cosiddetti plasma-derivati come l’albumina o le immunoglobuline.

La recente impennata di contagi da Covid-19 ha messo in crisi i Centri Trasfusionali di tutta Italia, e con l’emergenza ancora in atto, donare è un ottimo modo per ristabilire l’autosufficienza che questi Centri purtroppo hanno perso. Donare durante una pandemia, al contrario di quanto è stato affermato in numerose fakenews pubblicate sul web, è assolutamente sicuro. Si dona quindi in completa sicurezza, rispettando le norme anti-contagio, ma soprattutto non ci sono evidenze scientifiche che dimostrino la trasmissione del coronavirus attraverso le trasfusioni di sangue ed emocomponenti. Con la donazione del sangue quindi viene sia garantita la sicurezza del paziente ricevente, ma anche la salute e la sicurezza del donatore.

Leggi anche:  "Le parole non dette" spettacolo nella giornata contro la violenza sulle donne

Il Comitato ha risposto in maniera forte con numerose presenze sia fra volontari che cittadini- sottolinea la Dottoressa Rosa Modugno, Referente per le Donazioni di sangue del Comitato di Carovigno. Abbiamo fatto del nostro meglio, ma soprattutto continueremo a farlo, affinchè il nostro territorio non vada in affanno. Naturalmente il nostro impegno sarà quello di promuovere la donazione di sangue, di organi e di derivati in maniera continua e non solo nelle giornate di donazioni, ma soprattutto cercheremo di incrementare il numero di donatori. Donare il sangue rappresenta un gesto importante che parte dal cuore di ognuno e arriva a tutta la comunità, fa bene agli altri e a se stessi”.

Sensibilizzare e coinvolgere nuovi donatori è quindi uno degli obiettivi della Croce Rossa Italiana, da sempre in prima linea per promuovere la donazione del sangue come atto di generosità e contributo indispensabile per la Comunità. E’ stato stimato, infatti, che grazie a tutti gli emocomponenti presenti in una sola sacca di sangue, ovvero, plasma, globuli rossi e piastrine, è possibile salvare anche fino a tre vite.