Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Sabato è il giorno dedicato al silenzio della liturgia e alla contemplazione del Signore deposto nel Sepolcro. La Veglia Pasquale è la sommità dell’interno anno liturgico perchè in essa si condensa tutta la storia della salvezza, il dono della resurrezione di Cristo.

In Chiesa Madre la solenne veglia Pasquale con la liturgia della luce, della parola, quella battesimale e quella eucaristica con inizio alle ore 22:30.

In diretta dalla Basilica di Santa Maria della Vittoria vi trasmetteremo a cura della redazione di Valle d’Itria Notizie la Veglia Pasquale 2018. Celebra don Claudio Macchitella.

Qui la diretta (clicca qui sotto)

L’iniziativa messa in atto dalla nostra testa giornalistica è dedicata in particolar modo a tutti coloro che non potranno raggiungere le parrocchie della diocesi nella notte.

“Veglia della Notte santa – la Madre di tutte le veglie. Così S. Agostino definisce questa celebrazione. Essa si colloca al cuore dell’Anno liturgico, al centro di ogni celebrazione. Ad essa si preparavano i nuovi cristiani, in essa speravano i peccatori, tutti potevano di nuovo attingere dalla mensa ai «cancelli celesti». Essa rappresenta Totum pasquale sacramentum. Infatti in essa si celebrano non solo i fatti della risurrezione, ma anche quelli della passione di Cristo”.