Arlecchino
Arlecchino
Volantino Spazio Conad Mesagne

Si chiude con un grande successo di pubblico  la prima serata del Festival del Teatro sull’acqua a Brindisi organizzato dall’ Associazione Culturale ed Artistica S.M.T.M. (gruppo Mòtumus) e dalla Scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa, con il patrocinio del Comune di Brindisi e con la partnership della Stp di Brindisi.

Ieri sera, 18 settembre, in scena il primo dei tre spettacoli in programma : Arlecchino,  interpretato dagli allievi della Scuola D’Arte Drammatica Talìa per la regia di Maurizio Ciccolella.

Lo spettacolo, che si è alternato tra il mare e la terra ferma. Gli spettatori si sono imbarcati presso il molo antistante alla scalinata virgiliana per arrivare poi a Villaggio pescatori.

Lo spettacolo è stato messo in scena due volte.

Durante ogni traversata ciascun gruppo ha assistito  alla primissima scena dello spettacolo.

Un suggestivo  viaggio musicale nei territori del sud Italia, con la voce di Roberta Palumbo che, insieme al polistrumentista Daniele Mazza,  ha ricordato i suoni tradizionali della nostra terra.

Ad accompagnare la performance musicale, la forza suggestiva della danza con il fuoco di Alessandra Giuliani che ha  regalato  agli spettatori momenti unici di magia.

Il resto dello spettacolo si è svolto sullo spiazzo antistante il Villaggio pescatori tra l’entusiasmo del pubblico rapito dalla straordinaria interpretazione degli attori.

L’organizzazione del Festival è stata sommersa da messaggi di soddisfazione del pubblico che hanno voluto manifestare la proprio soddisfazione per l’idea, la qualità dell’organizzazione e dello spettacolo.

Questa sera, invece, alle 21 ed in seconda battuta alle 23, sarà la volta del secondo appuntamento con l’arte: “Odisseo”.

Questo straordinario spettacolo  è un reading a cura di Maurizio Ciccolella che avrà come palcoscenico la motobarca ormeggiata e il pubblico seduto sul molo.

Lo spettacolo consiste nella lettura di passi dell’ Odissea sull’amore e le bugie di Ulisse, accompagnati da Maura Palumbo al pianoforte, collocato sempre sulla motobarca. Lo spettacolo si svolgerà sulla banchina centrale del porto antistante alla scalinata virgiliana.

Il Festival del Teatro sull’acqua si chiude domani, 20 settembre, con “Mio Fratello”, scritto da Anna Piscopo, per la regia di Maurizio Ciccolella, interpreti Francesca Zurlo e Andrea Agagiù.

La rappresentazione si svolgerà interamente sulla motobarca che percorrerà l’itinerario Porto (imbarco banchina centrale di fronte la Scalinata virgiliana) – Porticciolo turistico, e sarà replicato tre volte, ossia ore 20.30, 21.45 e 23.00.

Ricordiamo che l’accesso agli spettacoli è gratuito, tuttavia per assistere sarà necessario prenotarsi attraverso l’Associazione Culturale ed Artistica “S.M.T.M.” – Scuola per i Mestieri del Teatro del Mediterraneo”, anche denominata gruppo Mòtumus, promotrice dell’intero progetto. Si può telefonare o scrivere tramite whatsapp al numero 3466606385.