Cisternino Calcio a 5
Cisternino Calcio a 5
Volantino Spazio Conad Mesagne

E’ il momento di guardarci negli occhi e farci forza a vicenda. Non è il nostro periodo peggiore, ma neanche il migliore. Sapevamo fosse dura ed eravamo consci che il calendario fosse tremendamente duro e faticoso. Abbiamo conquistato un punto nella tana di un lupo affamato e armato e l’abbiamo decisamente meritato, tant’è che forse c’è anche qualche pizzico di amarezza che rende il ritorno meno trionfante rispetto a quanto sarebbe potuto essere.
La squadra c’è e lo ha dimostrato nella prima parte della prima frazione e nella prima parte del secondo tempo, poi, però, una gestione del match non eccellente non ha permesso ai giallorossi di portare tutta la posta in palio, ma solo una piccola parte, che adesso ci permette di mettere il primo tassello in cassaforte.

Per loro e per noi – Bisogna ripartire dallo sguardo dei tifosi, che sorridenti e stremati ci hanno incitato e supportato fin qui. Dalla loro passione e il loro amore, che li ha spinti a seguirci fino ad Augusta e bisogna ripartire da noi, da dei ragazzi che sono usciti a testa altissima e senza sconfitta da un campo che pochi espugneranno. Manca un ultimo sforzo per diventare squadra e poi sarà una grande discesa verso il raggiungimento di obiettivi e sogni, che sono ampiamente alla nostra portata e nei nostri mirini.

La partita – De Simone, Martellotta, De Matos, Almir e Punzi nel quintetto iniziale giallorosso. Ghirlanda, Scheleski, Creaco. Diogo, Carbonara in quello neroverde.
Il Cisternino parte con l’acceleratore premuto al massimo e sblocca il match con il mancino di De Matos. L’Augusta cerca di pareggiare subito i conti ma De Simone sbarra per due volte la strada ai siciliani.
I giallorossi giocano bene e si divertono: da uno schema da angolo nasce lo 0-2 di Martellotta che al volo trafigge Ghirlanda.
Rinaldi schiera il portiere di movimento, fin dal primo tempo, e si riporta sotto con Casile, per poi pareggiare con Scheleski, il migliore dei suoi.
Nel finale di primo tempo, Creaco ancora fa 3-2 e porta avanti i suoi prima dell’intervallo.

Il Cisternino ritorna in campo con un piglio diverso rispetto al finale della prima frazione e pareggia i conti con Pina, al suo secondo goal stagionale.
Giallorossi tambureggianti e devastanti e nel giro di 10’ ne fanno altri due, prima con Punzi, poi con De Matos.
La partita che sembra essere in possesso della formazione di Castellana cambia quando Bruno riceve il doppio giallo e lascia il campo e la sua squadra in inferiorità numerica.
L’Augusta alza il proprio baricentro e prima accorcia in superiorità numerica, poi pareggia dopo un pasticcio della difesa pugliese.
Nel finale, Martellotta e Pina da una parte e Creaco e Diogo dall’altra sprecano il goal vittoria, ma al fischio conclusivo la posta si divide e giallorossi e neroverdi smuovono la propria classifica.

Postpartita – Al termine del match, c’è tanto amaro in gola visto e considerato come è arrivato il pareggio. “Siamo una squadra totalmente nuova ed è per questo che a volte non riusciamo a gestire il match. Cresceremo col tempo, intanto torniamo a casa con un punto che credo pochi riusciranno a conquistare qui quest’anno”, ha detto il d.s. Perrini.
Dello stesso avviso Almir, l’ex di turno: “Avevo parlato del calore del pubblico e della difficoltà di giocare su questo campo ai miei compagni. L’Augusta ha una grande squadra, non lo abbiamo scoperto oggi, reciterà un ruolo importante nel campionato e credo che il PalaJonio sarà un loro punto di forza. Vittoria rimandata? La maggior parte della rosa è nuova rispetto allo scorso anno, il tempo sarà dalla nostra, dobbiamo semplicemente trovare il giusto amalgama tra di noi. Sabato sarà una partita totalmente diversa”.

Voltiamo pagina – Il segreto è sbloccarsi, il primo punto arriva dopo due gare giocate a viso aperto contro due corazzate che sappiamo lotteranno per la promozione fino all’ultimo. Alla prossima, servirà conquistare il terzo risultato che ad oggi non è ancora uscito sulla ruota giallorossa, la vittoria. Siamo sulla strada giusta. Da adesso, inizia il nostro percorso.

Ufficio Stampa Block Stem Cisternino

Continua a leggere su ValledItriaNotizie.it