Pubblicità

Il primo cittadino della città di Carovigno, Carmine Brandi, con una nota interviene subito dopo gli attacchi criminosi avvenuti nei giorni scorsi nella Città della Nzegna.

Nel condannare fermamente i gravissimi e vili atti intimidatori, compiuti la notte tra il 02 e 03 luglio scorsi, e nel manifestare piena vicinanza e solidarietà alle vittime ed alle loro famiglie, così duramente colpite da tali spregevoli e violenti attentati, che hanno, sicuramente, anche lo scopo di alimentare un clima di terrore e di violenza per l’intera Città, dichiaro fermamente che continuerò, con rinnovata forza e vigore, nella lotta contro ogni forma di violenza nella consapevolezza che nessun atto criminale potrà mai fermare le azioni intraprese da questa amministrazione a difesa della legalità.

Ed è per questo che, ritenendo di interpretare il pensiero dell’intero Consiglio Comunale, al fine di evitare la recrudescenza di tali inaccettabili e deplorevoli atti, nella giornata di ieri, ho contattato Sua Eccellenza il Prefetto, Dr. Valerio Valenti, il quale ha convenuto che fosse necessaria la convocazione urgente di un Tavolo Tecnico sull’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si terrà a breve. Confidando nei risultati positivi di tale incontro dal quale scaturirà certamente un forte ed unitario impegno delle Istituzioni a garanzia della sicurezza dei cittadini e credendo nell’azione lodevole delle forze dell’ordine e della magistratura, nei confronti delle quali esprimo il massimo apprezzamento per l’impegno e la professionalità profusi nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata, auspico che, quanto prima, possa instaurarsi un clima di pace e serenità nella nostra Carovigno.