Nella tarda serata del 2 ottobre, un uomo residente a Carovigno, si è presentato presso la locale Stazione Carabinieri

Nella tarda serata del 2 ottobre, un uomo residente a Carovigno, si è presentato presso la locale Stazione Carabinieri, riferendo di aver appreso quanto accaduto dagli organi di informazione presso il Santuario della Madonna di Belvedere e di aver riconosciuto come propria la valigetta abbandonata.

Nella circostanza, il cittadino, che espleta attività lavorativa quale operaio, denunciava di aver patito il furto della predetta valigetta, contenente al suo interno due trapani, sottrazione avvenuta nel primo pomeriggio all’interno di un cantiere edile poco distante dal luogo del ritrovamento.