Pubblicità

A due giorni dalla candidatura a sindaco, Carmine Brandi in una nota giunta nella nostra redazione chiede e rimarca il senso di responsabilità verso la Città di Carovigno e verso tutti i suoi cittadini

I Particolari nel Video Servizio

Alla luce dell’attuale problematica situazione sociale, politica ed economica di Carovigno e nell’ottica del perseguimento di una democrazia partecipata, la mia candidatura si propone, in questa fase propedeutica, di richiamare ad un alto senso di responsabilità:

  • Tutti i partiti politici che si riconoscano nei valori di legalità, solidarietà e trasparenza
  • Tutti i movimenti civici e le associazioni che credano ancora nelle potenzialità inespresse del nostro territorio
  • Tutti i cittadini che abbiano a cuore la rinascita di questo paese

In maniera condivisa con le altre forze politiche della mia coalizione, abbiamo deciso di coinvolgere, senza distinzione alcuna, coloro che si identifichino solo nella realizzazione concreta del bene comune.

A conferma di questo e come anticipato durante la conferenza stampa, desidero ribadire che la scelta della mia persona come candidato sindaco, non parte, né da una investitura di partito, né da compromessi politici alcuni o da personalismi di sorta; nasce invece per dare, in maniera tangibile, linfa vitale ad una cittadina purtroppo agonizzante da quasi due anni.

La mia volontà di allargamento e di coinvolgimento di tutte le forze buone del paese, è un’espressa dichiarazione di totale uguaglianza fra le anime che già mi sostengono in questa tornata elettorale e quelle che eventualmente decideranno di farlo in futuro. Da questo punto siamo partiti e lo perseguiremo per coinvolgere il maggior numero possibile di cittadini e politici che vogliano condividere, in maniera assolutamente paritaria e senza futuri ricatti amministrativi, il nostro percorso, volto esclusivamente a cambiare in meglio il volto di questa martoriata Carovigno.