Quella delibera manifesta trasparenza, programmazione e progettualità. L’opposizione invece, solo speculazione e propaganda politica». Si accende il dibattitto a Carovigno sui provvedimenti adottati dall’amministrazione comunale in merito agli eventi per le feste patronali di aprile ed agosto, tra cui il concerto di Fiorella Mannoia.

Ieri erano stati i consiglieri di opposizione a criticare le scelte della giunta Brandi; nelle ultime ore il sindaco carovignese spiega le ragioni che hanno portato il Comune ad approvare il piano economico delle spese.

«Si tratta di una delibera di indirizzo per le feste patronali. Nelle 70 mila euro rientrano tutto quanto necessario per fuochi pirotecnici e luminarie a Pasqua e per Ferragosto, poi il tradizionale concerto del 18 e l’evento del 19 agosto con Fiorella Mannoia. Questa sarà una vetrina- afferma Brandi- di grande promozione turistica per il nostro territorio. L’artista in Puglia si esibirà solo a Carovigno ed a Lecce». Per l’organizzazione dell’evento il sindaco annuncia delle novità, anche rispondendo alle critiche dell’opposizione sulla somma che sarebbe necessaria per il concerto. «Faremo un avviso pubblico, seguendo il regolamento del consiglio, con il quale tramite le sponsorizzazioni per chi è interessato a fare pubblicità, ridurremo i costi per l’amministrazione. C’è la possibilità, infatti- specifica Brandi- che tutti i 30 mila euro possano derivare dai privati, con zero costi per le casse comunali. La delibera evidenzia progettualità e programmazione: è tutto pubblico e trasparente».

I tre consiglieri di minoranza, Marzia Bagnulo, Massimo Lanzilotti e Vincenzo Radisi avevano sottolineato anche l’aspetto politico di questa decisione dell’amministrazione, ed in particolare dei presunti malumori di alcuni rappresentanti della stessa maggioranza che sostiene il sindaco Carmine Brandi.« L’opposizione ha voluto cavalcare l’onda della speculazione politica, parlando di malcontento da parte di qualche esponente della maggioranza. Non esiste nulla di tutto questo: massima fiducia nell’operato della giunta e di ogni singolo consigliere. Il fatto che uno stesso consigliere di maggioranza esprima un proprio pensiero non lo vedo come una cosa negativa- sostiene il sindaco Carmine Brandi- ma rientra in un concetto più ampio di democrazia che deve esserci all’interno di una coalizione, come la nostra, che si è sempre caratterizzata per professionalità ed una condivisione partecipata delle scelte della vita amministrativa.

Ho consiglieri comunali che ragionano con la propria testa ed è giusto e legittimo che a titolo personale possano esprimere il proprio pensiero in consiglio comunale». In tema di eventi nelle scorse ore è giunta una nota di protesta da parte dell’associazione culturale ed Artistica S.M.T.M. , diretta dall’attore regista Maurizio Ciccolella, sulla possibilità che il progetto “Sogni e Fuochi”, realizzato lo scorso anno, non venga replicato. A riguardo il sindaco Brandi risponde. «Stiamo valutando tutte le proposte che ci stanno arrivando, compresa questa. Il cartellone estivo sarà stilato in questi giorni. Al momento abbiamo programmato solo le feste patronali»