immigrati
immigrati
Volantino Spazio Conad Mesagne

Hanno bloccato la strada che collega Carovigno a San Vito dei Normanni con dei grossi blocchi di pietra per protestare contro il mancato rilascio dei documenti che certificano la loro richiesta di asilo politico.

Così è andata in scena oggi la clamorosa iniziativa degli immigrati ospitati in questi giorni nella struttura alberghiera del Carbrun. Circa una quarantina (sui 200 ospiti del Green Garden) gli extracomunitari che hanno messo in atto la protesta sulla ex statale 16, richiamando l’attenzione dell’opinione pubblica e, con essa, anche quella delle forze dell’ordine giunte sul posto per sedare gli animi.

Ad intervenire sul luogo del blocco, andato avanti per circa un’ora, i Carabinieri di San Vito e gli agenti di Polizia. Alla base della protesta dei migranti (provenienti dai Paesi Nordafricani e giunti in Italia nell’ambito dell’operazione “Mare Nostrum”) il mancato rilascio dei documenti per certificare il loro diritto d’asilo politico ma non solo.

A giudizio degli immigrati sarebbe insufficiente il pocket ricevuto, ovvero la somma di denaro rilasciata loro dalle autorità italiane.