Pubblicità

I consiglieri di opposizione del Comune di Carovigno chiedono unanimi la convocazione di un consiglio comunale monotematico su Torre Guaceto.

Alla luce delle recenti vicende – quali in primo luogo le dimissioni del presidente del Consorzio, succedute alle dimissioni dei componenti del CdA, e in ultimo le audizioni in Senato sul caso Torre Guaceto – i rappresentanti di tutta l’opposizione Ripartiamo dal Futuro, PD, Azione Civica e Gruppo Misto del Comune di Carovigno, chiedono a gran voce di fare chiarezza sulla questione, discutere i temi e informare i cittadini attraverso la convocazione di un consiglio esclusivamente dedicato alle vicende che ruotano intorno alla Riserva Naturale.

“E’ incredibile come negli ultimi periodi intorno a Torre Guaceto si sia assistito a tutto e di più. E’ incredibile come al sindaco Brandi e a tutta la sua maggioranza non sia passato minimamente di mente il pensiero di convocare un consiglio comunale dedicato! Ricordiamo che il consiglio comunale è l’unico luogo dove discutere democraticamente, è il momento in cui mettere al corrente i cittadini di tutto ciò che che accade in un Comune. Abbiamo assistito a dimissioni di componenti del CdA, dichiarazioni sconcertanti, audizioni in Senato e da ultimo le dimissioni del Presidente. Cosa bisogna aspettare ancora? Ecco perché ci sentiamo in dovere di convocare il consiglio monotematico, seppur non spettasse a noi farlo”.

“Inoltre – continuano i consiglieri di opposizione – oggi assistiamo alla pubblicazione di un avviso pubblico farsa per la designazione del Presidente e di un componente del Cda del Consorzio di Torre Guaceto. Invitiamo tutti a leggere il bando, un bando che fa delle genericità il punto di forza, un bando tanto generico da sembrare un abito cucito su misura, addirittura forse un abito pronto a essere indossato da chi si è appena dimesso da tale carica. In quanto cittadini ci sentiamo offesi da tali manovre e giochi politici. Basta con le prese in giro e spazio alla trasparenza sempre decantata e mai concretizzata”.

Massimo Lanzilotti – Ripartiamo dal Futuro

Marzia Bagnulo – PD

Franco De Biasi, Vincenzo Radisi, Vito Perrino – Azione Civica

Carmela Uggenti – Gruppo Misto