Pubblicità

L’allarme lanciato da alcuni parenti. La donna era nel bagno della sua abitazione a Carovigno.

Una donna è stata ritrovata questa mattina intorno alle 12.00 in una pozza di sangue nel bagno della sua abitazione a Carovigno. L’allarme è stato lanciato da uno dei due figli che hanno trovato la donna in bagno riversa per terra. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri della locale stazione e i sanitari del 118 che hanno subito trasportato la donna all’Ospedale ‘Perrino’ di Brindisi.

I Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni che stanno conducendo le indagini, per tutto il pomeriggio hanno ascoltato i familiari della donna presenti al momento della tragedia. Il p.m. di turno ha disposto il sequestro del bagno dell’abitazione, dove nelle prossime ore verranno effettuati alcuni sopralluoghi per chiarire gli aspetti della tragica vicenda.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, il tentato suicidio, dalle testimonianze acquisite dai militari, pare che la donna soffrisse da alcuni giorni di profonde crisi depressive, al momento è ricoverata presso il nosocomio in prognosi riservata.