Una Volante Carabinieri

I Carabinieri della stazione di Carovigno hanno eseguito una ordinanza di sostituzione della misura coercitiva degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Brindisi nei confronti di Maurizio Natola, classe 1982 del posto, in atto agli arresti domiciliari.

Il provvedimento è scaturito dalle segnalazioni dei militari che hanno accertato l’intrattenimento da parte dell’uomo di plurimi contatti tramite il social network “facebook” con numerosi soggetti, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione.

Maurizio Natola, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Brindisi.