Vincenzo Deluci
Vincenzo Deluci
Volantino Spazio Conad Mesagne

Nella stagione estiva 2014, la bella ed incantata terra messapica diviene portavoce ufficiale del jazz nel panorama musicale italiano. Il Ceglie Jazz Open Festival, giunto alla X edizione ed organizzato dall’Amministrazione Comunale, accoglierà gli artisti più talentuosi ed importanti del jazz internazionale.
Primo protagonista nella sera di oggi, martedì 22 luglio, Vincenzo Deluci & Apocalypse Trio (Camillo Pace contrabbasso & percussioni, Giuseppe Mariani elettronica programmata e in tempo reale). Nato a Fasano, il giovane trombettista è una delle figure più interessanti del jazz nostrano. Deluci è attivo da oltre un ventennio e ha partecipato ai principali eventi jazz italiani e stranieri con notevoli collaborazioni, da Marc Ribot a Vinicio Capossela passando per Renzo Arbore, Lucio Dalla, Steve Lacy e Sergio Caputo. L‘Apocalypse Trio di Deluci ospiterà al piano Davide Saccomanno. Avvicinatosi alla musica da piccolissimo, Saccomanno ha iniziato a studiare pianoforte con i musicisti ostunesi Piero Vincenti, Miki Maffei e poi con Franco D’ Andrea. Tecnica e improvvisazione caratterizzano le sue performance.

Ensemble eccezionale nella seconda serata del Festival, giovedì 24 luglio, con Mino Lacirignola Quartet, che presenterà il progetto “Hello Louis”. Dall’incontro di anime e sensibilità diverse nascono sempre nuove emozioni. L’elemento complessivo che ha accomunato musicisti di questo gruppo, dal percorso assolutamente eterogeneo, è stato quello dell’amore per il grande Satchmo (soprannome di Louis Armstrong). Il repertorio racconta un percorso che narra la vicenda del grande mito del Jazz, Louis Armstrong, con esecuzioni sempre comunicative ed empatiche integrate da una guida all’ascolto estremamente precisa dei due leader che coinvolge senza mai annoiare.

Il gruppo è formato oltre che dal trombettista Mino Lacirignola, dal pianista Andrea Gargiulo, dal batterista Saverio Petruzzellis e dal contrabbassista Giuseppe Bassi. Special Guest per l’occasione il suono forte e generoso del trumpetter e compositore Daniel Verdesca e lo swing pop del trombonista statunitense Michael Supnick.

Francesco Lento Quartet sarà, invece, protagonista della penultima serata venerdì 25 luglio. Lento ( tromba) è alla guida di una formazione (Francesco Poeti alla chitarra, Luca Fattorini al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria) che propone un repertorio di jazz classico, di standard e brani celebri, proposti in arrangiamenti originali. Un set da gustare fino in fondo per un viaggio nel grande jazz a cavallo della metà del ‘900.

La magia dello swing di Guido Pistocchi & Soul Brothers chiuderà, con atmosfere emozionanti e piene di suggestioni, il sipario della decima edizione del Ceglie Open Jazz Festival domenica 27 luglio. I Soul Brothers, la rinomata band di provata esperienza e versatilità, nella prima parte dello spettacolo creeranno il tappeto sonoro ideale per le improvvisazioni del trombettista Pistocchi, considerato uno dei più grandi strumentisti della scena jazzistica italiana.

Nella seconda parte insieme al band-leader Dr. Blues infiammeranno il palcoscenico con un ritmo travolgente in una cavalcata senza sosta tra i classici del soul, dai Blues Brothers a Wilson Pickettg, da Otis Redding a James Brown. Lo spettacolo è una bellissima sintesi musicale di artisti uniti da una forte passione comune e riesce a divertire platee di età diverse.
Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito e si svolgeranno in Piazza Plebiscito alle ore 22.

Comunicato stampa dell’Amministrazione Comunale