POLIVALENTE CISTERNINO
POLIVALENTE CISTERNINO
Volantino Spazio Conad Mesagne

L’amministrazione comunale di Cisternino, in data 18 gennaio, ha tenuto nel pomeriggio un consiglio comunale monotematico per quanto concerne la problematica inerente al Liceo Polivalente ‘Don Quirico Punzi’.

L’amministrazione comunale di Cisternino, in data 18 gennaio, ha tenuto nel pomeriggio un consiglio comunale monotematico per quanto concerne la problematica inerente al Liceo Polivalente ‘Don Quirico Punzi’ considerata l’ampia documentazione fornita dagli studenti e le proteste di Docente e Personale Ata per le condizioni precarie e anomale attinenti l’attuale gestione della dirigente scolastica.

In passato codesto Istituto, nato come scuola Magistrale alla fine degli anni cinquanta è stato un fiore all’occhiello per la nostra comunità sviluppatasi nel corso del tempo come una delle scuole più importanti della provincia di Brindisi e senza paura di smentita possiamo affermare che esso è stato pilastro fondamentale della storia cistranese.

L’amministrazione comunale di Cisternino ha preso atto di alcuni episodi risalenti allo scorso anno inerenti al trasferimento d’ufficio di un Professore e successivamente quello volontario del Direttore dei servizi generali e amministrativi ( DSGA ) e di altri Amministrativi, in seguito a codesto fatto è pervenuta anche una petizione a sostegno del docente trasferito e una missiva a firma di un legale rappresentante sia del DSGA e degli Amministrativi oggetto di doglianze circa il clima di tensione presente all’interno dell’istituzione con ripercussioni di carattere personale e di spregio all’ordinamento scolastico.

Oltre ad alcuni discutibili atteggiamenti ed episodi che evidenziano rapporti non idilliaci tra la dirigente e l’Istituzione più alta del nostro comune nella persona del sindaco di Cisternino.

In questi giorni attoniti assistiamo ad una veemente protesta da parte degli studenti, che non trovano motivazioni su questioni di carattere nazionali o internazionale, ma vibrata protesta rispetto alle condizioni che si vivono all’interno dell’Istituto.

L’amministrazione comunale ha ricevuto un documento sottoscritto dai rappresentanti degli studenti ,allegato al seguente ordine del giorno in cui si sottoscrivono criticità individuate nello specifico su trasparenza , sicurezza , comportamenti e sulla indisponibilità della Dirigente ad un confronto attraverso atti di censura e garanzia delle proprie idee , infine riguardo alle modalità organizzative dei viaggi di istruzione comportanti aumento dei costi e altre esigenze del mondo scolastico soprattutto dal punto di vista didattico .

L’amministrazione comunale di Cisternino, con questo consiglio monotematico, ha ritenuto intervenire affinché siano garantite le forme di democrazia e confronto tra studenti, professori e l’Istituzione Scolastica, nella persona del Dirigente Scolastico, tuttora carenti.

Il consiglio comunale, unanime, ha votato un ordine del giorno affinché documentate le carenze denunciate dagli studenti ci sia un ripristino democratico dell’attività scolastica e dirigenziale affinché non vadano attuati disegni di disgregazione di una istituzione come il Liceo ” Don Quirico Punzi ” , che per decenni è stato motivo di vanto per il nostro Comune e volano di sviluppo e crescita chiedono alle Autorità preposte , di far valere le proprie prerogative , intervenendo per salvaguardare il Liceo ” Don Quirico Punzi “, con la possibilità, se necessaria, la rimozione dell’attuale Dirigente.