festivalsensi2014
festivalsensi2014
Volantino Spazio Conad Mesagne

Prende il via oggi la sesta edizione del Festival dei Sensi, manifestazione culturale diffusa nei luoghi storici più belli e insoliti di Cisternino (BR), Locorotondo (BA), Ceglie Messapica (BR) e Martina Franca (TA), organizzata dall’Associazione Iter Itria in collaborazione con l’Università Aldo Moro di Bari e con il GAL Valle d’Itria. A inaugurare il festival, dedicato quest’anno al sesto senso, sarà l’artista madrilena Fatima Miranda, ideatrice e interprete di performance vocali uniche nel loro genere, in una straordinaria commistione di ispirazioni orientali, poesia fonetica e suggestioni teatrali, venerdì alle 19,00 presso la cava di Gianecchia, un luogo di rara suggestione sospeso tra il bosco e il mare, alle porte di Cisternino.

Al termine della performance di apertura del Festival, a pochi metri dalla cava, la masseria Gianecchia ospiterà un curioso appuntamento sui soprannomi con Rico Punzi, appassionato esperto di storia e tradizioni locali, in dialogo con il rettore dell’Università di San Marino Corrado Petrocelli, presidente del Festival dei Sensi.

Ospite d’eccezione per la prima serata sarà Paolo Poli, straordinario attore di teatro, regista, autore e protagonista di una carriera artistica unica nel panorama italiano. Con la comicità erudita e surreale che lo contraddistingue converserà di sesto senso in compagnia di Brizio Montinaro, nella elegante masseria del Luco, a Martina Franca (ore 22,00). L’appuntamento “Cosa ti sei messo in testa?”, è una conversazione ricca di immagini sul significato delle capigliature condotta da Patrizia Magli, allieva di Umberto Eco, che spiegherà perché un cambio di pettinatura rappresenta un cambio di identità. In dialogo con lei Manlio e Luigi Rocchetti, titolari dell’omonimo, mitico laboratorio romano di parrucche ed effetti speciali per le scene che vanta un lungo medagliere di collaborazioni con registi del calibro di Fellini, De Palma, Scorsese, Scola, Altman e Lee. L’appuntamento è a Parco del Vaglio, Locorotondo (ore 22,00).

Sempre a Locorotondo, presso la cava del Casellone, uno dei più celebri fisici europei, il francese Etienne Klein, direttore di ricerca presso il CEA e tra i collaboratori del progetto che al CERN di Ginevra portò alla scoperta del bosone di Higgs, indagherà l’esistenza del tempo assieme al collega Fabio Truc (ore 20,30). Inaugurazione anche per le mostre a tema, appuntamento atteso dall’affezionato pubblico di appassionati d’arte, che potrà visitarle durante le tre giornate del Festival. Alla Torre Civica di Cisternino verranno presentati in anteprima tredici fogli autografi di Alighiero Boetti in una straordinaria esposizione allestita in collaborazione con la Fondazione Alighiero e Boetti, in occasione del ventennale della scomparsa dell’artista (apertura ore 20,00). All’ospedaletto di Martina Franca andrà in scena “Abracadabra”, ironico allestimento di videoarte del tedesco Christian Jankowski (apertura ore 20,00). Il chiostro di san Domenico a Ceglie Messapica ospita un’originale esposizione sul magico mondo dei tarocchi, con immagini messe a disposizione da Claudio Widmann, analista junghiano studioso e appassionato collezionista del genere (apertura ore 20,00).

Al cimitero vecchio di Cisternino riapre anche quest’anno il Piccolo cinema all’aperto del Festival dei Sensi, che propone ogni sera due pellicole a tema. La rassegna cinematografica ha in cartellone i mitici Monty Python con Il senso della vita di Terry Jones (ore 21,00) e, in seconda serata, Ed Wood di Tim Burton (ore 22,45).

Ufficio stampa Festival dei Sensi