Aggressione ai tifosi juventini il furgoncino 4
Aggressione ai tifosi juventini il furgoncino 4

Sei brindisini che viaggiavano a bordo di un furgoncino sono stati accerchiati da decine di ultras napoletani in un’area di servizio nei pressi di Frosinone. “Hanno tentato ti incendiare il furgoncino con un fumogeno”: Tutti e sei portati in ospedale

Sono stati accerchiati da decine di ultras del Napoli, armati di mazze ed estintori, che hanno tentato di dare fuoco al furgoncino a bordo del quale viaggiavano. Uno di loro è stato colpito più volte alla testa, riportando delle ferite. E’ stata una esperienza da incubo quella vissuta dai sei tifosi juventini (quattro di Mesagne, due di Brindisi) che mentre rientravano dalla trasferta di Roma, dove i bianconeri ieri sera (15 maggio) sono stati sconfitti per 3-1 dalla Roma rinviando a domenica prossima la festa scudetto, sono stati assaliti da un branco di veri e propri delinquenti.

 

La brutale aggressione è avvenuta intorno alle ore 1,30 di notte in un’area di servizio nei pressi di Frosinone.

 

 
Ha avuto la peggio il mesagnese Roberto Sabato che è stato ricoverato presso l’ospedale di Frosinone.