Yeahjasi
Yeahjasi
Volantino Spazio Conad Mesagne

Marina Rei, Giorgio CanaliUmberto Maria Giardini Mauro Ermanno Giovanardi sono gli ospiti principali della sesta edizione dello Yeahjasi! Brindisi Pop Fest.

Marina Rei, Giorgio CanaliUmberto Maria Giardini Mauro Ermanno Giovanardi sono gli ospiti principali della sesta edizione dello Yeahjasi! Brindisi Pop Fest, originale festival che promuove la scena musicale dell’Alto Salento, che si terrà martedì 1 e mercoledì 2 Agosto(Ingresso 7 euro – abbonamento 10 euro – www.yeahjasi.it ) al Laboratorio Urbano ExFadda di San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. Gli ospiti saranno protagonisti di workshop pomeridiani (dalle 18.30) e di concerti serali (dalle 21) durante i quali si esibiranno insieme a giovani musicisti della scena locale in un’esperienza unica di apprendimento, convivialità, creazione e performance. Giovedì 20 luglio (ore 20 – ingresso libero) sempre all’ExFadda un’anteprima del festival, in collaborazione con la World Music Academy che ha sede nel laboratorio urbano. Una grande jam session, il dj set con Ciccio Barletta e vj set di Claudio Mammamia.

Questa serata apre la lunga estate di musica, teatro e cinema dell’ExFadda con la direzione artistica di Giorgio Consoli. Tra le novità della stagione la rassegna musicale “Internescional” con i Narrow Terence (Francia, 23 luglio), i Clay and friends (Canada, 8 agosto) e i Caallo Loco(Chile, 23 agosto). “Dal Vivo”, rassegna di musica d’autore dal vivo, ospiterà Emidio Clementi e Corrado Nuccini in Quattro Quartetti (29 luglio), Edda (21 agosto) e il Duo Bucolico (16 agosto). “Garden“, gli eventi gratuiti nell’orto giardino di ExFadda, vedranno come protagonisti Tobia Lamare con il suo showcase (30 luglio), Renzo Rubino (11 agosto) e Soul Experience (27 agosto). “Ad esempio, a me piace il sud” è la rassegna di teatro civile co-prodotta con Meridiani perduti Teatro e che vedrà alternarsi sul palco Flavio Albanese con “L’universo è un materasso e le stelle sono un lenzuolo” (3 agosto), Marco Baliani con “Africa” (17 agosto) e Sara Bevilacqua con “La grande fuga” (24 agosto). E poi c’è “Fresco“, la rassegna di cinema all’aperto.

Nelle precedenti edizioni dello Yeahjasi! Brindisi Pop Fest hanno partecipato Manuel Agnelli (Afterhours), Claudio Rocchi, Piero Pelù, Gianni Maroccolo (Litfiba, CSI), Gigi Giancursi e Tommaso Cerasuolo (Perturbazione), Emidio Clementi (Massimo Volume), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori), Riccardo Sinigallia, Dente, Paolo Benvegnù, Edda, Aldo Tagliapietra (ex Le Orme), Mario Venuti, Motta e Colapesce. Anche quest’anno il festival accoglierà ospiti di grande spessore, con un approccio trasversale per stili e per generazioni. Lunedì 1 agosto appuntamento con Marina Rei, cantautrice, percussionista e batterista italiana, protagonista della scena pop dagli anni Novanta fino ad oggi, e Giorgio Canali, chitarrista, cantautore e produttore discografico, considerato una delle maggiori realtà del rock alternativo italiano, per qualità e carisma, testi lucidi e potenti, impatto sonoro. Martedì 2 agosto i protagonisti della serata saranno Umberto Maria Giardini, cantautore italiano noto anche con il nome di Moltheni, e Mauro Ermanno Giovanardi, cantante, produttore discografico e bassista italiano, fondatore e voce dei La Crus.

“Con Yeahjasi! Brindisi Pop Fest”, spiegano dallo staff, “vogliamo contribuire a creare una scena musicale locale che favorisca lo scambio e la cooperazione tra i protagonisti della musica del territorio”. Tutti gli ospiti calcheranno, infatti, il palco accompagnati da giovani musicisti locali, dopo sessioni di prove a distanza prima del festival e nella Music Room dell’ExFadda. Durante i pomeriggi del festival (dalle 18.30) gli ospiti parteciperanno a workshop tematici condotti da giovani giornalisti musicali locali. Obiettivo dei workshop è fornire un’occasione di approfondimento per le nuove leve, affrontando i temi della creazione artistica, della produzione, della commercializzazione, dell’esecuzione.

ExFadda è un laboratorio urbano nato dal recupero di un vecchio stabilimento enologico abbandonato a San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. Rifunzionalizzato attraverso un cantiere di autocostruzione partecipato, lo spazio (4.000 mq ed un ettaro di giardino) ospita oggi circa 30 organizzazioni, prevalentemente giovanili, attive nei campi della musica, dell’arte, dello sport, dell’artigianato, del welfare. Attraverso la condivisione di risorse (spazio, relazioni, competenze, denaro) ExFadda cerca di favorire l’attivazione di ragazzi che hanno un’idea da realizzare o vogliono imparare collaborando ad iniziative già attive. L’ExFadda supporta progetti promossi da giovani che intendono fare della propria passione una professione. In questo modo sono nati i progetti World music academy (una scuola di musica etnica contemporanea), noninlinea (un collettivo di fotografi e videomaker), Fare (scuola di artigianato), Faddanza (una scuola di danza), XFood (un ristorante sociale nato dalla collaborazione tra ExFadda ed il Consorzio di Cooperative Sociali Nuvola) e così via. Attraverso una dinamica spontanea, favorita dal clima di apertura e collaborazione, questi progetti (realizzati da ragazzi prossimi ai 30 anni) sono diventati dei luoghi di apprendimento per ragazzi più giovani (intorno ai 20 anni, appena diplomati, con poche prospettive sul proprio futuro) che hanno cominciato a mettersi a disposizione per dare una mano, provare a fare insieme ad altri, imparare, approcciarsi al mestiere.