Ceglie piazza
Ceglie piazza
Volantino Spazio Conad Mesagne

Il consigliere regionale del Partito Democratico: “L’attivazione del Centro risvegli di Ceglie Messapica non è dovuta all’azione di individui singoli in solitudine né tanto meno è il frutto della intuizione di qualcuno”.

“É invece il risultato di un lavoro condiviso e portato avanti con determinazione giorno dopo giorno da più persone, a partire dalla vecchia direzione generale della Asl Brindisi e dal mio impegno personale che mi ha portato a seguire costantemente la risoluzione di problematiche specifiche con ripetute sollecitazioni all’assessorato (relative alla tac, Giovanni Epifanial personale mancante, all’attivazione della telemedicina ecc). Un impegno costante, dunque, per sostenere le ragioni della nascita di questo centro e per puntare sulla sua eccellenza mettendolo in collegamento con il San Raffaele di Milano. Non a caso nei mesi scorsi ho invitato e accompagnato il presidente Vendola e l’allora assessore al ramo Elena Gentile in una visita all’interno della struttura per mostrarne i punti di forza e sostenerne la sua apertura.

Tutti sanno che in passato era stato deciso che la struttura di Ceglie avrebbe potuto ospitare l’Ospedale psichiatrico giudiziario. Dopo un confronto democratico con il Comune, che si opponeva a questa scelta, si decise di puntare invece sul Centro risvegli. Una scelta partecipata che ha dirottato in altri territori della provincia di Brindisi la localizzazione dell’Opg e che consentirà il recupero di strutture chiuse e l’assunzione di nuovo personale oltre all’investimento di ingenti finanziamenti pubblici. Ceglie ha scelto il Centro risvegli ed io, assieme all’assessorato e alla direzione generale Asl di allora, ho fatto la mia parte, contribuendo per far sì che questo importante presidio di degenza territoriale diventasse realtà attraverso un impegno quotidiano. Merito anche della volontà delle associazioni delle famiglie dei pazienti e del lavoro svolto dall’attuale assessore regionale alla Sanità, Donato Pentassuglia. La nascita di questo centro è quindi dovuta a un impegno condiviso e a una fatica continua. Versioni differenti, che vorrebbero la creazione del centro come un’intuizione di qualche singolo, sono solo storture da campagna elettorale”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale Pd, Giovanni Epifani.