La Prefettura di Brindisi
La Prefettura di Brindisi
Volantino Spazio Conad Mesagne

“L’incontro in Prefettura sul tema della sicurezza e del contrasto alla criminalità, è stato un’ennesima occasione di dialogo e dibattito su di una tematica profondamente sentita sul territorio, ormai teatro quotidiano di episodi di criminalità che mettono a serio repentaglio la sicurezza di tutti i cittadini” lo dichiara Anna Macina, candidata alla Camera per il Movimento 5 Stelle, nel collegio uninominale Puglia 13.

“La necessità di adottare delle serie contromisure deve fare i conti, purtroppo – aggiunge la candidata -, con i tagli che in questo settore ci hanno regalato i precedenti governi tanto di destra che di sinistra. Le nostre forze dell’ordine hanno visto ridurre le risorse per equipaggiamenti, auto e sono costantemente sotto organico. In questa che può definirsi una “emergenza”, continuiamo a fare i conti con una politica che, tuttavia, continua a investire risorse su settori non centrali per la vita dei cittadini – commenta Anna Macina -, mentre dovrebbe essere una priorità per uno Stato attento alla sicurezza recuperare risorse per assumere nuovo personale nelle forze dell’ordine, nel nostro piano di governo noi prevediamo 10.000 nuove assunzioni, e dotando i nostri agenti, che quotidianamente si impegnano anche mettendo a rischio la loro vita, del necessario equipaggiamento”.

“Bisogna restituire dignità al lavoro e la giusta remunerazione. Le forze dell’ordine devono essere messe nelle condizioni di poter assolvere al loro gravoso compito. La soluzione per la sicurezza dei cittadini – conclude Macina – non può essere la liberazione della detenzione delle armi ma la presenza massiccia dello Stato a tutela di tutti i cittadini italiani onesti attraverso le forze dell’ordine dotate di mezzi e uomini all’altezza del ruolo e del compito. Risposte chiare, semplici e concrete per far sì che l’emergenza cessi di essere tale”.