municipio locorotondo
municipio locorotondo
Volantino Spazio Conad Mesagne

La Diffida della Prefettura, un atto dovuto. Il Consiglio Comunale già convocato

In data odierna, dalla Prefettura di Bari, è giunta tramite pec la diffida al Consiglio comunale ad approvare il Rendiconto di gestione-economico e stato patrimoniale- relativo all’esercizio finanziario 2016. Tuttavia, la diffida è giunta il giorno dopo la convocazione del Consiglio comunale, notificata lunedì 28 agosto, che dovrà approvare proprio il documento richiesto e che si riunirà il 18 settembre, nel rispetto dei tempi previsti dalla legge.

Con la presente si rende noto che trattasi di nuove procedure relative alla cosiddetta “contabilità armonizzata”, rispetto alle quali la stessa Anci aveva chiesto più volte al Governo Centrale di prorogare i termini, consapevole delle difficoltà di molti Comuni in tutta Italia a rispettare i termini previsti per approvare tale documento finanziario.

Oltre alle difficoltà oggettive di tali procedure, il Comune di Locorotondo ha dovuto fronteggiare tale situazione in forte carenza di organico, avendo registrato per più di due mesi l’assenza del Direttore di Ragioneria nelle settimane precedenti. Una situazione ben nota alla Prefettura che, in tali circostanze, ha mostrato grande comprensione. Pertanto, la diffida giunta in data odierna è davvero un atto dovuto da parte dell’organo di controllo sugli enti locali, per sollecitare l’attenzione al documento da approvare, nonostante le difficoltà sopra descritte.

Abbiamo lavorato alacremente per approvare nei giorni scorsi gli atti richiesti e che saranno portati in Consiglio comunale il prossimo 18 settembre, come da convocazione di ieri 28 agosto.

Ringraziamo la Prefettura per la comprensione mostrata verso il nostro Comune ed attendiamo fiduciosi il 18 settembre per completare l’approvazione del Rendiconto di Gestione.