naufragio migranti
naufragio migranti
Volantino Spazio Conad Mesagne

Una preghiera interreligiosa e una fiaccolata per ricordare, a Martina Franca, i 900 migranti morti nel naufragio lungo le coste di Malta nella notte tra sabato 18 e domenica 19 aprile. 

L’appuntamento è fissato per oggi, mercoledì 29 aprile, ore 20.00, presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi , dove verrà celebrata una Santa messa in segno di rispetto e nel ricordo delle vittime del Mediterraneo; seguirà una fiaccolata lungo le vie del centro storico fino a raggiungere Piazza Roma.
Un momento di raccoglimento in preghiera nato, spontaneamente, per ricordare la più grave sciagura in mare del dopoguerra, peggiore anche della strage di Lampedusa (Agrigento) del 3 ottobre 2013.

Un invito a tutta la cittadinanza, alle associazioni, alle autorità per fermarsi a riflettere su una tragedia umana che ha trasformato il Mediterraneo in un vero e proprio cimitero con oltre 40.000 migranti morti nelle sue acque; un modo per combattere la «globalizzazione dell’indifferenza», perché indipendentemente dal nostro credo, nazionalità, razza, questi morti sono prima di ogni cosa ESSERI UMANI in fuga da una situazione disperata, alla ricerca della libertà e di una vita migliore.