178999
178999
Volantino Spazio Conad Mesagne

Inti Illimani Historico, aprirà il suo tour europeo il 24 agosto a Montalbano di Fasano. Evento interattivo, ad ingresso libero, che darà vita anche ad un murales disegnato assieme al manager della band Eduardo “Mono” Carrasco. Inoltre, andrà a Laura De Mola il “Premio Dolmen 2017”.

Sarà la storica band cilena Inti Illimani Historico, nella sua formazione originaria frutto del re-incontro tra i fondatori Horacio Duran, Horacio Salinas e José Seves (accompagnati da giovani musicisti connazionali), a calcare il palco del “Montalbano Folk Fest” il 24 agosto alle ore 21 in piazza della Libertà a Montalbano di Fasano (Br). E sarà un evento, non soltanto perché la tappa fasanese aprirà il tour europeo 2017 del gruppo cileno, ma anche per il carattere interattivo dell’appuntamento, giacché il retropalco diverrà una sorta di studio artistico a cielo aperto nel quale verrà realizzato, come ha spiegato il direttore artistico del festival Massimo Vinale nella conferenza stampa di oggi tenutasi a Palazzo di Città, un murales a tema libero che inizierà a disegnare il manager della band (tra i fondatori del gruppo) Eduardo “Mono” Carrasco, ancora oggi rifugiato politico dal ‘74. A lui si aggiungeranno le “pennellate” di chiunque, tra gli spettatori, vorrà lasciare il suo segno. «Il murales che verrà fuori da quest’azione collettiva sarà donato all’istituto comprensivo “Galileo Galilei”, plesso “Fortunato” di Montalbano», ha annunciato lo stesso Vinale.