img archivio11882017171913
img archivio11882017171913
Volantino Spazio Conad Mesagne

Presentata a Brindisi in prefettura la manifestazione musicale dedicata a Leonardo Leo

Conferenza stampa ospitata in Prefettura, nel salone di rappresentanza per presentare il Festival Barocco Leonardo Leo, che quest’anno taglia il traguardo delle 20 edizioni. Il Festival nato a San Vito dei Normanni nel 97, voluto dagli amministratori del tempo con l’obbiettivo di recuperare la memoria del maestro compositore che ebbe i natali in questa cittadina e promuovere la sua arte, esponente della scuola musicale barocca del 700 napoletano.

Da alcuni anni promosso dalla provincia e poi dalla regione è diventato itinerante toccando vari centri della provincia di Brindisi.

Da un po di edizioni il festival è diretto dal maestro Cosimo Prontera, che nella conferenza di presentazione dell’edizione dei 20 anni di festival ha voluto rimarcare il valore culturale e la grande scommessa di avvicinare sempre più giovani, nonostante ogni anno ci sono da superare alcuni ostacoli.

L’edizione 2017 si terrà dal 23 agosto  al 10 settembre, con 10 rappresentazioni in 5 siti storici della provincia, in modo da ricreare l’atmosfera barocca. Tre a Brindisi nel palazzo Montenegro e al Porto Vecchio, tre nel chiostro dei Domenicani a San Vito dei Normanni compresa la prima tappa del festival il 23 agosto, ed uno rispettivamente nella Basilica di Mesagne, nel castello Imperiali di Francavilla Fontana e nella chiesa di Santa Maria di Costantinopoli a Cisternino.

Continua a leggere su ValledItriaNotizie.it