Partenza Stranormanna 2014
Partenza Stranormanna 2014
Volantino Spazio Conad Mesagne

Fremono i preparativi in casa Atalas San Vito per la “Stranormanna 2015”, gara provinciale di corsa su strada valida come tappa dei circuiti “Sulle vie di Brento” e “Trofeo dei 2 mari”.

Il comitato organizzatore, guidato dal presidente Antonio Ippolito è a lavoro già da alcune settimane per programmare al meglio la manifestazione, che fin dalla sua fondazione rappresenta in pieno lo spirito dell’Associazione ed è l’emblema di una passione comune alimentata dai sani valori dell’amicizia e della sportività.

Diverse le novità per questa edizione a cominciare dalla data: infatti, tradizionalmente organizzata nel periodo estivo, quest’anno la gara si disputerà domenica 8 novembre, con lo sparo dello start alle ore 9.30; altra novità, che però rappresenta un ritorno alle origini della manifestazione, è la partenza in Piazza Leonardo Leo; il lungo serpentone di atleti percorrerà le vie cittadine, attraverserà poi il verde delle nostre campagne per poi fare rientro e tagliare il traguardo sempre in Piazza Leonardo Leo, per un percorso di circa 10 km. Appuntamento, quello della Stranormanna da sempre vissuto con grande entusiasmo e grande affetto non solo dal popolo dei podisti, ma da tutta la comunità sanvitese, che puntualmente si stringe intorno all’Atalas anche per rendere omaggio alla figura di Domenico Loparco, atleta atalassino, prematuramente scomparso e rimasto nel cuore di tutti. Anche quest’anno quindi la Stranormanna sposa il progetto portato avanti dalla famiglia di Domenico, sostenendo “L’albero del baobab: una scalata per la vita – Associazione di volontariato Domenico e Piero Loparco”, che promuove la realizzazione di progetti umanitari.

Gli organizzatori si aspettano una buona partecipazione di atleti, provenienti da tutta la regione, proprio in virtù del fatto che la gara è abbinata sia al circuito “Sulle vie di Brento” organizzato sotto l’egida della FIDAL Brindisi, sia al “Trofeo dei 2 mari” che riunisce le gare che si svolgono nelle provincie di Brindisi, Lecce e Taranto, lambite appunto dal mare Adriatico e dal mar Ionio.