San Vito dei Normanni 2
San Vito dei Normanni 2
Volantino Spazio Conad Mesagne

A SAN VITO DEI NORMANNI È PARTITO IL PROGETTO “SERENITÀ E AUTONOMIA”

Ha preso il via lo scorso 11 ottobre, a San Vito dei Normanni, il progetto “Serenità ed Autonomia”, del Servizio Civile Nazionale, che vede occupati quattro volontari chiamati a svolgere attività presso il locale Centro Disabili, sito in via Padre Bronte.

Il progetto ha come obiettivo generale quello di proporre interventi di lotta all’esclusione sociale, utilizzando il supporto del Centro come strumento di reinserimento e di sviluppo culturale. In questo modo il territorio sanvitese continuerà ad essere un laboratorio sperimentale dove apprezzare la diversità, intesa come valore e non come limite.

Il progetto nasce dalla voglia di fornire risposte adeguate ai processi di sensibilizzazione alla cultura dell’integrazione sociale. Per accedere al progetto, che necessitava di 4 volontari, i giovani richiedenti hanno dovuto affrontare un colloquio con una commissione accuratamente scelta. Per titoli ed esperienza sul campo sono stati scelti: Alberta Esposito, Katia Gioia, Roberta Parisi e Lucio Siciliano.

Ecco i principali compiti assegnati ai quattro volontari:

– assistere nell’ambito degli spostamenti all’interno del Centro Socio–Educativo, anche nelle aree adibite a laboratorio;

– predisporre attività che facilitino il soggetto nel relazionarsi con gli altri e incrementino la sua capacità di svolgere attività quotidiane, anche all’esterno del Centro;

– sviluppo dell’espressività emotiva e dell’interazione personale, attraverso il gioco, il teatro, la musica, la danza, lo sport e attività di laboratorio:

– elaborare programmi mirati a sviluppare il senso civico, l’importanza del ruolo della famiglia e il senso di appartenenza alla comunità.

Il progetto prevede anche delle ore di formazione, a cura dei Funzionari comunali dei Servizi Sociali su temi fondamentali per lo svolgimento del Servizio Civile Nazionale nel settore assistenza.

Al momento i volontari, oltre a svolgere le attività quotidiane con gli utenti del Centro, si stanno occupando della realizzazione di una mostra di manufatti creati dai ragazzi disabili che verrà aperta al pubblico nel periodo natalizio.