image
image
Volantino Spazio Conad Mesagne

Suoni, luci, colori, la magia dell’arte, declinata in tutte le sua maggiori rappresentazioni, le suggestioni delle contaminazioni tra generi nella musica dai cinque continenti, le emozioni di grandi e piccoli, delle migliaia di spettatori che hanno assistito, ammirati, agli spettacoli e alle performance degli oltre cento artisti protagonisti di questo grande evento.

Dopo aver fatto tappa a Ceglie, la grande carovana della “Ghironda Summer”, lunedì e martedì scorso ha “invaso” il centro storico di Martina Franca, sancendo così, nell’anno del suo 18mo compleanno, il ritorno nella città dove il Festival è nato, grazie alla splendida intuizione del suo ideatore e patron, Giovanni Marangi.

Nelle otto postazioni allestite nella città vecchia, si sono alternati artisti di ogni genere e provenienti da ogni dove: da Ô de mon Chéri, splendida interprete delle seducenti canzoni dal sapore rétro del repertorio francese anni Trenta; gli Onter, dalla Corea del Sud, con i loro costumi tipici e il loro spettacolare modo di rappresentare le arti marziali orientali; Dan le Man, al secolo Dan Renwick, clown australiano di scuola francese diventato un poliglotta del teatro comico; gli artisti del Theatre Mr Pejo, formazione russa che tramanda la memoria delle maschere dell’antica tradizione dei carnevali europei, il gruppo brasiliano di capoeira Carcarà; i tedeschi Tanga Elektra; la Mabò Band, del francese Jean-Marie Olive, suonatore di organetto di Barberia, e del mimo svizzero Gunter Rieber.

E ancora, il suggestivo circo in miniatura del Blink Circus; Willy Sahel (direttamente dal Ciad, vocalist in grado di cantare in sette lingue); l’one-man-band giramondo Bernard M. Snyder, vera icona della Ghironda dall’anno della sua fondazione; lo specialista di marionette a filo del Teatro dal Molino, il brasiliano Eduardo Lopes; i messicani Mariachi la Plaza; il musicista senegalese di afro-reggae Momar Gaye con i suoi Zaman; la Kachupa Folk Band; il rapper tarantino Bleedz; lo Swing Life Circus e il piccolo cantante pugliese della trasmissione televisiva «Ti lascio una canzone», Marco Epicoco, per l’occasione accompagnato dal fratello Davide.

Prossimi appuntamenti: gli special event di Goran Bregovic in piazza Plebiscito a Ceglie Messapica (12 agosto, ingresso libero) e di Boy George al Mavù di Locorotondo (15 agosto, biglietti su www.bookingshow.com). Info www.laghironda.it

Nel video servizio, alcuni momenti delle due serate con le interviste al patron, Giovanni Marangi e all’Assessore al Turismo di Martina, l’avv. Pasquale Lasorsa.

E.Cal.