Pubblicità

In rappresentanza del Gruppo del PD in Senato, abbiamo avanzato questa mattina la richiesta in Commissione Ambiente di avvio di una attività conoscitiva in relazione alla gestione negli ultimi anni della Riserva Naturale di Torre Guaceto (Brindisi), anche alla luce delle recenti dimissioni di diversi componenti del Consiglio di amministrazione del Consorzio di gestione che fanno seguito a ricorrenti polemiche e ai numerosi episodi anche di natura oscura che hanno coinvolto varie gestioni e diversi amministratori e operatori.

Tali difficoltà non hanno fortunatamente finora messo in discussione la qualità della Riserva Naturale di Torre Guaceto, più volte riconosciuta quale elemento di eccellenza di valore nazionale per il rispetto degli standard di tutela dell’ambiente e della natura, nonché occasione di promozione turistica della Puglia e del Paese intero, anche per via di una sostanziale unicità del contesto naturalistico e dello stesso ecosistema marino.

Proprio in considerazione di tali ragioni di eccellenza non possiamo che manifestare le nostre profonde preoccupazioni per i vari episodi accumulatisi negli anni e, nel contempo, ribadire il nostro impegno a sostenere ogni occasione di valorizzazione della Riserva nella totale trasparenza ed efficacia. Per questo auspichiamo che il Senato, per quanto di propria competenza, possa offrire un positivo contributo in tale direzione anche ascoltando le proposte, le valutazioni e le esperienze dei soci della Riserva (Comuni di Carovigno e Brindisi, WWF), degli amministratori e degli stessi operatori ed, altresì, lo stesso Ministero dell’Ambiente.

Sen. Massimo Caleo – Capogruppo PD Commissione Ambiente

Sen. Salvatore Tomaselli – Capogruppo PD Commissione Industria