logo martina calcio
logo martina calcio
Volantino Spazio Conad Mesagne

Termina uno a uno lo scontro salvezza tra Chieti e Martina. Succede tutto nel primo tempo: all’8’ Martina in vantaggio con Guadalupi; la risposta del Chieti al 37’ st con Di Filippo. Nel mezzo tante occasioni da una parte e dall’altra, che danno vita a una partita divertente, specie nella prima frazione.

Allo stadio “Angelini” Chieti e Martina, appaiate a quota 38, si giocano la permanenza in uno scontro diretto ricco di interesse. L’ex Di Meo recupera Terrenzio e Cinque, ma deve rinunciare a Della Penna, Dascoli e Gaeta. Nel Martina out De Martino, Salvatori e Memolla; Napoli recupera in extremis Montalto, non al meglio della condizione.

LA GARA

Il primo tiro dell’incontro è di Cinque, palla a lato. All’8’ vantaggio del Martina con Guadalupi, che trasforma in rete un passaggio rasoterra di Arcidiacono. Un minuto dopo episodio dubbio in area martinese: Guidone calcia forte e colpisce il braccio di un difensore, il sig. Piccinini considera l’involontarietà e assegna il corner. Il Chieti si fa insistente con Cinque e Turi a sinistra e Verna e De Giorgi a destra. Ci provano da lontano Berardino da una parte e Provenzano dall’altra, il risultato non cambia. Attorno alla mezzora s’infiamma l’incontro; sugli sviluppi di un corner Ilari centra verso il palo opposto sul quale è appostato Guadalupi che gira col sinistra e segna: l’arbitro annulla per fuorigioco. Sul capovolgimento di fronte Cinque piazza sull’angolo basso alla sinistra di Modesti, il n°1 biancoazzurro compie nell’occasione un autentico miracolo e devia in corner. Il Martina risponde con una punizione di Gai di poco a lato dalla lunga distanza, e con un diagonale affilatissimo di Ilari fuori di un soffio. Ancora Modesti si ripete al 39’ sulla conclusione di De Giorgi, ma non può nulla un minuto dopo sulla bordata di Di Filippo da pochi passi. Uno a uno. Spinto dall’entusiasmo del pubblico i padroni di casa alzano il ritmo e vanno al tiro con Cinque, palla a lato. Al 43’ è Berardino a divorarsi il gol del vantaggio: saltato Kalombo con un intervento forse falloso, entra in area e tenta lo scavetto all’estremo difensore ospite in uscita, bravo a restare in piedi e a non farsi sorprendere.

Non ci sono sostituzioni ad inizio ripresa. Al primo minuto Cinque mette al centro, Kalombo nel tentativo di respingere devia verso la propria porta, provvidenziale l’intervento di Modesti. Risponde il Martina con un diagonale di Provenzano deviato da Robertiello in angolo, sugli sviluppi del quale Arcidiacono calcia, Montalto insacca, ma l’arbitro annulla ancora per off- side. Al 16’ Cinque, il migliore dei suoi, riceve in area, si gira e calcia alto sopra la traversa. I ritmi calano e lo spettacolo ne risente. Al 21’ punizione di Berardino dal limite, palla a lato. Gli ospiti si fanno pericolosi al 28’ con un colpo di testa di Zammuto di poco fuori. Poco dopo Guidone in area si crea lo spazio per il tiro costringendo all’intervento a terra Modesti, palla in angolo. Il Martina stenta in avanti e allora Napoli decide di dare manforte a Montalto mandando in campo Masini al posto di Provenzano. Di Meo ridisegna il Chieti mettendo Giorgino davanti alla difesa e due esterni larghi in avanti accanto all’unica punta Guidone. Al 39’ Modesti sventa in corner una conclusione di La Selva direttamente su corner. Lo stesso La Selva finisce negli spogliatoi per un intervento da tergo su Arcidiacono. L’ultima occasione per vincere l’incontro spetta al Chieti, con Rossi servito da Guidone, solo davanti a Modesti col destro colpisce il portiere sulla fronte. Termina uno a uno.

RETI: 8’ PT Guadalupi, 37’ pt Di Filippo.

AMMONITI: Terrenzio, Provenzano, Piccinni, Zampano,

NOTE: Spettatori 1000 circa di cui 200 ospiti. Giornata soleggiata. Recupero: 2’ pt. 3’st

ANGOLI: 12 a 4 per il Chieti.

ESPULSO La Selva al 39’ st per fallo da tergo

 Chieti

Robertiello, De Giorgi, Turi, Giorgino, Terrenzio, Di Filippo, Rossi, Verna (33’ pt Piccinni), Guidone, Berardino (23’ st De Stefano), Cinque(27’st La Selva).. All. Di Meo. A disp: Gallinetta, Bagaglini, Di Properzio, Malcore, Piccinni, De Stefano, La Selva.

 As Martina

Modesti, Zampano, Kalombo, Zammuto, De Lucia, Gai, Provenzano (30’st Masini), Ilari (39’st Petrilli), Arcidiacono, Guadalupi, Montalto. All. Napoli. A disp: Leuci, Camassa, Aperi, Diop, Lescano, Petrilli, Masini.

 Terna arbitrale: Sig. Piccinini di Forlì, Bellagamba e Camillucci di Macerata.

Ufficio Stampa asmartinafranca1947